Kinkaku-ji

Sebbene in Giappone ci siano più di 2000 templi e santuari, il Kinkaku-ji viene scelto non perché è il più importante, ne tanto meno perché è il più vecchio, semplicemente per la sua estrema bellezza.

Sole, neve, pioggia non importa, lo sfondo rimane incantevole comunque.

Risale al 1397 e venne poi ristrutturato nel 1955 a causa di un incendio provocato da un monaco. Questo fatto diede ispirazione a Yukio Mishima per il suo libro “Il padiglione d’oro”.

Situato nella parte nord-ovest di Kyoto, il tempio Kinkaku-ji si affaccia su un bellissimo stagno ed’è infatti consigliabile visitarlo in un tardo pomeriggio, quando la struttura riflette sull’acqua.

Il motivo per cui Kinkaku-ji è stato costruito era per richiamare la straordinaria cultura kitayama.

Photo by LUNA on Pexels.com

I piani hanno uno stile architettonico diverso tra loro:

Il primo piano è in stile Shinden e al suo interno ci sono la statua del Buddha Shaka e Yoshimitsu che si possono intravvedere solo grazie alle finestre aperte e da un lato dello stagno, perché nel padiglione non si può entrare.

Il secondo piano invece è in stile Bukke ed è esternamente rivestito di foglie d’oro. All’interno ci sono delle statue che non vengono esposte ai visitatori.

Il terzo e ultimo piano è rivestito di foglie d’oro sia internamente che esternamente e il suo stile è Sala Zen Cinese. Notate la fenice dorata posta in cima.


Kinkaku-ji Tmple – Japan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...